• Andato in scena il
  • 20 Marzo 2020

    ore 21:00

    Teatro Francesco Cilea

La rottamazione di un italiano perbene

in programmazione al TEATRO “FRANCESCO CILEA”

scritto e diretto da Carlo Buccirosso
con Carlo Buccirosso, Rosalia Porcaro

Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento! Sposato con Valeria Vitiello, donna sanguigna dal carattere combattivo, è padre di due figli Anna e Matteo, la prima anarchica e irascibile, l’altro riflessivo e pacato.

Alberto vive ormai, da quasi quattro anni, una situazione di grande disagio psichico che negli ultimi tempi ha assunto la conformazione di un vero e proprio esaurimento nervoso! Difatti, un pò a causa della crisi economica del paese e della propria attività di ristorazione di riflesso, e anche a seguito di una serie di investimenti avventati consigliati dal fratello Ernesto, suo avvocato e socio in affari, Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia che, con inesorabile precisione lo colpisce quasi quotidianamente nella quiete della propria abitazione, ormai ipotecata da tempo, con cartelle esattoriali di tutti i tipi, di tutti generi, di svariate forme e consistenza!… E ben poco sembra poter fare l’amore quotidiano di sua moglie Valeria e dei suoi due figli, tesi a recuperare la lucidità di Alberto attraverso l’illusoria rappresentazione di una realtà ben diversa da quella che logora ormai da tempo la serenità dell’intera famiglia Pisapia!… Ed un altro grosso problema contribuirà a peggiorare ancor di più la malattia di Alberto, un cancro indistruttibile che neppure la medicina più all’avanguardia sarebbe stata in grado di debellare: la malvagità di sua suocera Clementina, spietato ed integerrimo funzionario dell’Agenzia delle Entrate! Soltanto un miracolo avrebbe potuto salvare l’anima di Alberto, posseduto irrimediabilmente da orribili pensieri di morte… farla finita con la propria vita, o con quella di sua suocera?!? Un incubo dal quale potersi liberare solo grazie all’amore della moglie Valeria, e dei figli Anna e Matteo, che si prodigheranno per salvare la vita di un onesto contribuente di questa Iniquitalia!

Carlo Buccirosso


Il protrarsi del periodo di chiusura dei teatri fino al 14 giugno c.a. e l’indecisione da parte delle compagnie di riprendere i tour spinge la Polis Cultura ad annullare gli spettacoli:

  • LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PERBENE con CARLO BUCCIROSSO
  • A CHE SERVONO GLI UOMINI con NANCY BRILLI
  • TARTASSATI DALLE TASSE con BIAGIO IZZO

in programma presso il Teatro Francesco Cilea per la stagione 2020 de LE MASCHERE E I VOLTI, rinviati in ottemperanza ai vari DPCM emessi per contenere le misure per il contrasto e il contenimento del diffondersi del Coronavirus sull’intero territorio nazionale.

Ad abbonamenti e biglietti acquistati verrà applicato quanto dettato dall’art.88 del DL 17/03/2020 N. 18, convertito in L. 27/2020 e modificato dal DL n. 34 del 19/05/2020 e precisamente “i soggetti acquirenti presentano, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, o dalla diversa data della comunicazione dell’impossibilità sopravvenuta della prestazione, apposita istanza di rimborso al soggetto organizzatore dell’evento, allegando il relativo titolo di acquisto. L’organizzatore dell’evento provvede alla emissione di un voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro 18 mesi dall’emissione. L’emissione dei voucher previsti dal presente comma assolve i correlativi obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario.

Le richieste di rimborso, tenuto in considerazione che i teatri fino alla data del 14 giugno c.a. dovranno rimanere chiusi, potranno essere inoltrate all’indirizzo mail info@catonateatro.it entro il 29 giugno c.a. e dovranno riportare il nome del possessore del titolo d’ingresso, un recapito telefonico, indirizzo mail e scansione leggibile del titolo d’accesso.

Inoltreremo, stesso mezzo, copia del voucher emesso e non appena avremo autorizzazione a poter riaprire i nostri uffici procederemo al ritiro dei titoli originali e alla consegna dei relativi voucher.